Isola Bella - Cisterna - OPERATION SHINGLE 1944

AL VIA LE VISITE GUIDATE DELLE GROTTE DI APRILIA E DELLO SBARCO DI ANZIO - GO-HAED FOR THE GUIDED TOURS OF THE CAVES AND OF ANZIO LANDING
Vai ai contenuti

Menu principale:

Isola Bella - Cisterna

Info places
ISOLA BELLA - CISTERNA DI LITTORIA

Isolabella, a qualche chilometro a sud di Cisterna, su quella che fu la direttrice d’attacco della 3a divisione di fanteria americana. Nella notte tra il 29 e il 30 gennaio 1944, il 1° e il 3° battaglione ranger, tentarono di guadagnare terreno e arrivare a Cisterna al fine di conquistarla. Coperti dal buio della notte penetrarono dietro le linee nemiche utilizzando il Fosso Pantano, che era una diramazione del Canale Mussolini (odierno Canale delle Acuque Alte). I soldati erano ignari del fatto che i tedeschi avessero ben posto le loro difese mimetizzando mitragliatrici, pezzi di artiglieria e diversi corazzati. Alle prime luci dell’alba, i due battaglioni americani, arrivati in prossimità delle Colonne di Isola Bella, uscirono dal fosso ritrovandosi allo scoperto e faccia a faccia con la Divisione Herman Goering, che era una divisione corazzata d’elite dell’esercito tedesco. Si scatenò un vero e proprio inferno e i ranger, dotati di sole armi leggere, cercarono di bloccare i carri armati lanciando invano bombe a mano tra i cingoli. I tedeschi sapevano dell’arrivo degli americani, in quanto pare riuscirono a intercettare le loro comunicazioni radio, nonostante il silenzio imposto dal comando Alleato.
Fu una vera e propria carneficina: martellati dall’artiglieria tedesca e falciati dalle raffiche delle armi automatiche, dei 767 ranger che parteciparono all’azione, solo 6 riuscirono a tornare ad Anzio. La maggior parte di essi venne presa e fatta sfilare a Roma. Questa fu la famosa e sanguinaria disfatta dei ranger.  
 
Torna ai contenuti | Torna al menu