The caves of Aprilia - OPERATION SHINGLE 1944

AL VIA LE VISITE GUIDATE DELLE GROTTE DI APRILIA E DELLO SBARCO DI ANZIO - GO-HAED FOR THE GUIDED TOURS OF THE CAVES AND OF ANZIO LANDING
Vai ai contenuti

Menu principale:

The caves of Aprilia

Info places
45th Infantry Division
"Thunderbird"
LE GROTTE DI APRILIA - LA BATTAGLIA DELLE GROTTE, 16/21 FEBBRAIO 1944

Durante la guerra, le grotte di Aprilia sono state utilizzate come rifugio per entrambe le parti, dai tedeschi, dagli americani e dai soldati britannici anche oltre a circa 70 civili sfollati da Aprilia. La famosa battaglia delle Grotte ha avuto luogo nella seconda metà del febbraio 1944, durante la controffensiva tedesca "Fischfang", quando i tedeschi cercarono di respingere le forze alleate in mare. La battaglia durò circa 6 giorni e gli alleati sconfissero le truppe tedesche, ma circa 5000 soldati furono uccisi e dispersi in entrambi gli schieramenti. La battaglia iniziò il 16 febbraio 1944 alle ore 6.00 e terminò il 21 Febbraio 1944 lungo la linea difensiva che andava da Torre del Padiglione fino a Tor San Lorenzo e interessando tutti i canaloni e fossati (Wadis) della campagna di Aprilia. Qui, i soldati alleati trovarono molti problemi e difficoltà nel loro attraversamento, in particolare con carri armati e veicoli blindati, perché i servizi segreti non si resero conto che la maggior parte di quei fossi erano profondi anche 12 metri. Invece, secondo i loro ricognitori aerei questi fossi apparivano solo come semplici corsi d'acqua poco profondi. Durante l'operazione Fischfang, Il 2° Battaglione del 157° Reggimento della 45a Infantry Division era circondato nella grotte di pozzolana (Battle of the Caves). Questa era la zona dove erano installati posti di comando, insieme ad una stazione radio e un piccolo ospedale improvvisato. All'interno dei tunnel, i soldati de 2° battaglione trovarono circa 70 civili, per lo più donne contadine sfollate, che si erano rifugiate nelle grotte durante i bombardamenti della zona di Aprilia. I soldati americani ormai sopraffatti e circondati, chiesero il sostegno degli inglesi che inviarono soldati, ed in particolare: il 2/7 Queen's Royal Regiment (Reggimento Reale della Regina). Ma anche loro dopo essersi incuneati nelle linee tedesche, rimasero intrappolati insieme agli americani del 2° battaglione. Alla fine della battaglia solo 225 di circa 1000 soldati sopravvissero in quei pochi giorni di combattimento. In America l'epico scontro era sulle prime pagine di tutti i Giornali, e alcuni articoli si riferivano all'unità come al " Battaglione Perduto della Seconda Guerra Mondiale".


 
Torna ai contenuti | Torna al menu